Aumenta i Candelieri è un progetto innovativo che vuole rendere omaggio alla festa, antica oltre 5 secoli, più sentita e identitaria della città di Sassari, la Discesa dei Candelieri, parte della Rete delle Grandi Macchine a Spalla Italiane, inserita dal 2013 nel Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità dall’UNESCO. 

Il progetto nasce dall’idea di promuovere nuove forme di fruizione e sperimentare nuove modalità narrazione della memoria storica e identitaria, attraverso allestimenti innovativi, fisici e in realtà aumentata, che coniugano la tradizione con l’esplorazione artistica offerta dalle innovazioni tecnologiche.

Aumenta i Candelieri vuole promuovere e far vivere tutto l’anno- non solo il 14 agosto - una tradizione così identitaria e importante come la ‘Discesa dei Candelieri’, attraendo pubblici differenti, dai sassaresi ai turisti in visita, dai più piccoli ai più anziani, in un filo diretto fra tradizione e innovazione. Il progetto diventa così un’azione culturale permanenteche non vuole in alcun modo sostituirsi alla cerimonia classica, ma integrarsi ad essa in stretto legame con la comunità di riferimento e con il patrimonio.

Vestizione dei Candelieri_Calzolai.jpg

Il progetto Aumenta i Candelieri nasce per  creare un museo urbano open air, inedito e affascinante, uno spazio aperto e inclusivo, da condividere e fruire 365 giorno l'anno, dove visitatore potrà, attraverso l’uso di uno smartphone o di un tablet, visitare in maniera libera e gratuita le opere e partecipare a un’esperienza immersiva e interattiva, unica e altamente distintiva che trasforma esposizioni statiche in panorami immaginifici, in quei luoghi essi stessi narranti e altamente connotativi della città.

Dopo la positiva esperienza all’Argentiera che ha visto la creazione di MAR-Miniera ARgentiera, il primo museo minerario a cielo aperto in realtà aumentata, Sassari si conferma città dell’innovazione e della sperimentazione.

 

Aumenta i Candelieri mira a valorizzare e promuovere il patrimonio storico-culturale, materiale e immateriale varcando i confini cittadini. Grazie all’opportunità offerta dalla tecnologia AR è possibile fruire dei contenuti anche da lontano inquadrando una foto, una cartolina, un giornale: chiunque disponga di uno smartphone, scaricando l’app gratuita messa a diposizione per il progetto, potrà infatti partecipare a speciali tour virtuali per scoprire e immergersi nella tradizione sassarese anche senza essere fisicamente presente davanti all’opera. 

Scarica l’applicazione gratuita Bepart-the public imagination movement sul tuo smartphone da Apple Store e Google Play.

Inquadra l'opera con il tuo dispositivo

Fatti sorprendere dall’opera di realtà aumentata alla scoperta dei Candelieri

Lasciati trasportare in un’altra dimensione, attraverso il digitale. 

Vedere le opere di "Aumenta i Candelieri" è facile! Basta avere uno smartphone/tablet, inquadrare con il proprio smartphone ciascun opera con l’app Bepart per vederlo animarsi e dare vita all’opera digitale. E, perché no, fotografare e condividere l’esperienza sui profili social con l’hashtag

#aumentaicandelieri #candelierisassari #comunesassari #landworks #bepart

Le opere inaugurate lo scorso 12 settembre sono il primo passo per la creazione del nuovo museo open air, che nel tempo andrà ad arricchirsi di nuovi contenuti, fisici e virtuali, posizionati nei luoghi più significativi della città e in particolare del centro storico.

L’obiettivo è quello di invitare i turisti ad andare alla scoperta del patrimonio materiale e immateriale della città e delle sue tradizioni,  che verranno “raccontate” in modo innovativo, coinvolgente ed emozionante, coniugando conoscenza, cultura e divertimento.

 

Piccole installazioni audiovisive - fruibili grazie alla realtà aumentata - sono posizionate lungo il percorso della discesa, da Piazza Castello sino al sagrato della Chiesa di Santa Maria di Betlem. 

Queato videoracconto è stato realizzato grazie alla partecipazione attiva dei cittadini in stretta sintonia con la comunità gremiale, con l’obiettivo di parlare della festa, della città, dei suoi protagonisti e delle prime opere di realtà aumentata dedicate all’evento religioso simbolo della città, ospitate in Piazza Sant’Antonio.

Se pensi ai Candelieri... 

L’immaginazione unita all’emozione della festa. Alcuni abitanti di Sassari raccontano la festa ad occhi chiusi e quando li riaprono li ritroviamo nel centro storico.

Grazie a Alessandra, Antonio, Camilla, Maria Rita, Paolo, Luca, Elisa per aver partecipato.

Associazione Culturale LandWorks

Sassari (Italy)

C.F. 92129180904

P. IVA 02706070907

info@landworks.eu

Quanti sono i Candelieri... 

Certo, i Candelieri. Ma lo sanno tutti quanti sono e quali sono?
È un po’ come la storia dei sette nani, ne manca sempre qualcuno all’appello e lo sforzo di memoria non è da poco. In quanti ci saranno riusciti? 

Grazie a Dario, Elisa, Giulio, Sara, Stefano, Luigi, Sara per aver partecipato

La Festa dei Candelieri

Sì, ma la festa? come si svolge? Chi partecipa? E qual è il clima che si respira ogni anno? Ce lo racconta Fabio Madau, Presidente dell’Intergremio Città di Sassari.

La Rete delle Grandi Macchine a Spalla

Lo sapevate che ci sono altre feste che come quella dei Candelieri prevedono il trasporto a spalla di macchine nelle feste religiose? Raimondo Rizzu, Presidente GRAMAS, Associazione Italiana Rete delle Grandi Macchine a Spalla, spiega come la Faradda dei Candelieri faccia parte di una rete di feste religiose Patrimonio dell’Unesco.

I Gremianti

Protagonisti assoluti e portatori dei valori della festa a nome della cittadinanza, abbiamo chiesto ai Gremianti quello che molti di voi avrebbero voluto sapere: un rappresentante per ogni Gremio racconta il suo mondo. 

Preparatevi alle emozioni prima di ascoltarli. 

14 agosto 2020

La grande emozione dello Scioglimento del Voto alla Madonna dell’Assunta, il rito che annualmente si svolge nella Chiesa di Santa Maria di Betlem, quest’anno si è svolto con modalità diverse dal solito, ma sempre con un grande trasporto emotivo.

Dietro le quinte

Aumenta i Candelieri è un’opera che ha impegnato molti professionisti nel corso dell’estate 2020. Creativi e tecnici, erano in tanti, e durante la progettazione e la realizzazione dell’opera, hanno coinvolto cittadini e gremianti. Ecco il dietro le quinte di tutta l’operazione e se guardate fino all’ultimo troverete il primo visitatore dell’installazione.

La facciata dell’Ex Turritania, quinta naturalenel cuore del centro storico, è concepita come l’area espositiva di un museo, che ospita temporaneamente un’opera con l’obiettivo di innescare un processo di valorizzazione permanente.

Le prime opere in realtà aumentata del progetto “Aumenta i Candelieri”sono racchiuse all’interno di un enorme trittico, omaggio alla storica tradizione simbolo della città di Sassari. 

Realizzato con la tecnica glitch art, rappresenta gli 11 candelieri in un unico candeliere nei suoi tre momenti più significativi - la vestizione, la discesa e lo scioglimento del voto - ripercorrendo e rappresentando quindi i luoghi e le fasi salienti del percorso che si snoda tipicamente nella giornata del 14 agosto, prendendo avvio dalle corti del centro storico e passando per il corso cittadino fino ad arrivare alla Chiesa di S.Maria.

Grazie al coinvolgimento di un gruppo di artisti e creativi con differenti competenze, il progetto è stato sviluppato attraverso un percorso di condivisione e partecipazione, e co-prodotto con la comunità gremiale, vero cuore e motore della festa.

Il trittico è pensato per essere “frammentato” e riposizionato su altri edifici, andando ad animare altri luoghi cittadini.

Le opere prendono vita grazie a speciali contenuti audiovisivi e di animazione digitale fruibili in realtà aumentata attraverso il semplice utilizzo dello smartphone. Un’esperienza coinvolgente ed emozionante che porta il pubblico a entrare nell’opera stessa, immergendosi in un racconto inedito per scoprire gli aspetti più salienti e caratteristici.

LA VESTIZIONE

La prima opera in AR nel lato sinistro del trittico rappresenta la vestizione e vede coinvolti in maniera partecipata, i veri protagonisti - gremianti e portatori - che "vestono" il candeliere componendone la figura artistica rappresentata.

IL VOTO

La terza opera rappresenta infine l’ingresso nella Chiesa di S. Maria di Betlem e lo scioglimento del voto alla Madonna, un rito solenne ed emozionante, alla quale, causa l’’enorme partecipazione popolare, non tutti hanno la fortuna di assistere. 

LA DISCESA

Al centro dell’installazione compare invece la fase della discesa che vede protagonisti tutti i candelieri simbolicamente rappresentati in un unico candeliere. Grazie a una ricostruzione tridimensionale, questa figura danza secondo le movenze tipiche del ballo secolare, trasformandosi a ritmo del tamburo negli undici candelieri. Attraverso il contenuto 3D, il pubblico potrà interagire a 365° con il candeliere danzante, seguendone i passi.

Un progetto del

Con il contributo di 

logo_fondazione-di-Sardegna.gif

Direzione Artistica

in collaborazione con

Ideazione + curatela + coordinamento

LandWorks

Andrea Maspero 

Paola Serrittu 

 

Co-curatela + Tecnologia Realtà Aumentata

Bepart

Alessandro Alliaudi

Elena Ferrara 

Giovanni Franchina 

Joris Iaccarino 

Jacopo Iaccarino  

Vjola Zaka

Comitato Scientifico

Fabio Madau - Presidente Intergremio Città di Sassari

Raimondo Rizzu - Presidente GRAMAS

Nanni Pasca - Referente scientifico del progetto

 

Installazione artistica

Droufla

 

Realizzazione contenuti Realtà Aumentata

Alessio Albanesi 

Nicolò Beretti

Gabriele Castaldo

Giovanni De Laurentis

Antonio Voto 

 

Fotografia

Andrea Maspero

Francesco Merella

Alessandro Virdis

Grafica

Andrea Becca

Daniele Candelaresi

Chiara Raimondi

Paola Serrittu

 

Video

Patrizia Santangeli

 

Assistenza alle riprese

Doina Bizgan

Chiara Raimondi

Ufficio stampa

ddl studio

Ilaria Bolognesi

Alessandra De Antonellis

 

Stampa

Character 

 

Allestimento

Luigi Sini snc

GCR ponteggi

Character

 

Illuminazione

AD srls 

La realizzazione di questa iniziativa si deve al contributo di molti che a vario titolo hanno offerto generosa collaborazione. A tutti loro va la riconoscenza dei partner del progetto.

  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black YouTube Icon
  • issuu
  • Black Pinterest Icon