top of page
Scala_220630_©PaolaSerrittu_IMG_1347.jpg

CANTIERI

17 luglio - 4 agosto

© Paola Serritttu

LandWorks per l’estate 2024 ripropone una nuova edizione di Cantieri, i workshop operativi cantieri di costruzione partecipata per la rigenerazione ed il riuso degli spazi abbandonati nell‘ex complesso minerario dell’Argentiera (Sassari). 

Chiunque voglia partecipare ad un’esperienza formativa e contribuire alla costruzione di uno spazio pubblico potrà prender parte a uno o più fasi del cantiere lavorando intensamente sotto la guida di professionisti insieme con la comunità e gli attori locali.

I Cantieri nascono dalla volontà di lavorare con il patrimonio, riconquistando il possesso dei lasciti in dismissione e abbandono come opportunità, appunti sui quali è possibile riscrivere nuove storie e una nuova identità. 

L’obiettivo principale dei cantieri è quello di recuperare e restituire questi spazi alla comunità e ai visitatori, trasformandoli in luoghi di diffusione della conoscenza in stretto legame con la comunità di riferimento e con il patrimonio, accessibili e fruibili a tutti, 365 giorni l’anno, giorno e notte.

I CANTIERI
DISCESA MARE

Gli interventi di rigenerazione si concentrano sulla scalinata di accesso alla spiaggia principale dell’Argentiera, che rappresenta uno dei principali snodi e garantisce l’accesso dal parcheggio pubblico, posto su un rilevato, sino alla costa lambita del mare.

L’obbiettivo dell’intervento è quello di ridefinire e valorizzare questo spazio, un luogo ad alta densità di passaggio, utilizzato puramente come luogo transitorio, agendo con sensibilità su di esso e definendo una nuova qualità dell’abitare, coniugando la discesa a mare come opportunità per la creazione di micro-spazi pubblici pronti ad accogliere visitatori turisti e residenti: un luogo scenico d’eccezione, una platea e belvedere naturale sulla spiaggia e sul tramonto. 

 

IMG_7028.jpg
Scala_220707_©AndreaMaspero_RemoteMediaFile_6619423_0_2022_07_07_19_53_36_edited.jpg

 

Il progetto prevede 3 diverse azioni:

  1. Pulizia dell’area, azioni di riqualificazione ambientale e rinaturalizzazione nelle aree preposte orizzontali e inclinate, con attività di educazione ambientale

  2. Realizzazione di arredi urbani e dispositivi in legno pensati per creare spazialità e mettere in armonia il sito e la quinta scenografiche sul mare, trasformando un’area di passaggio e in degrado, in un luogo che oggi si rianima e si pone l’obbiettivo di ri- significare l’identità del borgo

  3. Opera di arte pubblica che arricchirà con tratti, forme pittoriche ed elementi del paesaggio naturale, tratti distintivi degli artisti internazionali Tellas e 2bleene, gli arredi e i pannelli che saranno posizionati sulla pavimentazione e sui muri di contenimento in cemento della discesa a mare, che oggi impattano fortemente col contesto storico e naturale.

L’obiettivo del cantiere è riabilitare questo spazio e realizzare in modo partecipato uno spazio pubblico di qualità, trasformando il sito oggi in degrado in un luogo aperto e inclusivo, flessibile e senza confini, dedicato alla cultura e all’apprendimento, ma anche alla relazione, condivisione, socialità e confronto, che potrà mutare in continuazione ospitando eventi culturali e ricreativi.

I workshop si svolgeranno a partire dal 17 luglio e fino al 4 agosto.

I partecipanti potranno scegliere la settimana di partecipazione, che inizierà il mercoledì e proseguirà fino alla domenica.

17 luglio - 4 agosto
CHI PUO’ PARTECIPARE?

Il corso è rivolto non solo a coloro che hanno particolari abilità costruttive ma a chiunque  voglia dare un contributo concreto al recupero, valorizzazione e rigenerazione del borgo.  LandWorks accompagnerà i partecipanti in tutte le fasi del cantiere e non solo, che prenderanno parte attiva alla pratica costruttiva di un progetto di architettura di uno spazio pubblico, alla progettazione e realizzazione di micro-interventi e allestimenti, alternando lezioni teoriche a pratiche sul campo, in un clima di condivisione e confronto con artisti e comunità. 

I partecipanti, grandi e piccoli, diventeranno co-autori, co-produttori e diretti protagonisti delle opere e dei contenuti fruibili al pubblico.

QUOTA

BASE SENZA ALLOGGIO: 25 euro / 5 giorni 
la quota comprende oltre alla partecipazione al cantiere, con abbigliamento di sicurezza D.P.I. (guanti + mascherina + tuta protettiva) il Welcome kit (T-shirt+bag), l'assicurazione, l'attestato di partecipazione ed eventuali crediti formativi e professionali(da verificare possibilità di convenzioni con università e ordini di appartenenza)


PLUS CON ALLOGGIO: 100 euro / 5 giorni 
la quota comprende in aggiunta alla partecipazione base, l’alloggio presso le foresterie di LandWorks in camere condivise da 3/6 persone a seconda della disponibilità e del genere, l’uso cucina e spazi comuni (il vitto è a carico dei partecipanti), Transfer da e per aeroporto, porto, stazione o bus (Alghero, Porto Torres, Sassari) 

***

La partecipazione è gratuita per gli iscritti al DADU-Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell'Università di Sassari e all’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Sassari.

Scala_220612_©PaolaSerrittu_IMG_0935.jpg
dji_fly_20230526_121310_411_1685096041978_photo_optimized.JPG
COME REGISTRARSI

Per partecipare è necessario compilare l’apposito form online di candidatura e indicare la settimana scelta. Una volta ricevuta conferma di disponibilità completare la registrazione seguendo le istruzioni per il pagamento della quota d’iscrizione. 

I posti sono limitati sino ad un massimo di 10 persone contemporaneamente!

Affrettati e prenota il tuo posto.

logo_compila.jpg
PARTNER

L'iniziativa ricade all'interno di MAR-Miniera Argentiera, il progetto di rigenerazione base culturale ideato e promosso da LandWorks in collaborazione con il Comune di Sassari, Fondazione Sardegna Film Commission, Parco Geominerario, Storico e Ambientale della Sardegna, DADU - Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica – Università degli Studi di Sassari, Accademia di Belle Arti "Mario Sironi" di Sassari, Istituto di Istruzione Superiore “G. M. Devilla” di Sassari, Istituto comprensivo “Latte Dolce Agro” di Sassari, Teatro di Sardegna s.c.a.r.l., Associazione Erasmuss - ESN Sassari e la partecipazione dell’Ordine degli Architetti PPC di Sassari e numerosi partner locali e internazionali, con il supporto della Fondazione di Sardegna, della Fondazione Italia Patria della bellezza.

Il progetto è vincitore dell’avviso pubblico "Creative Living Lab – V edizione", promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura

bottom of page